libro

OLV- Il libro delle foreste scolpite

Tiziano Fratus presenta: Il libro delle foreste scolpite – In viaggio tra gli alberi a duemila metri


martedì 6 Ottobre
18:00 - 20:00

Sala Bianchi
Nina eroe di guerra

La Prima Guerra Mondiale raccontata a tutte le età. Presentazione del libro di Paola Zambelli


venerdì 30 Ottobre
17:30 - 19:00

Sala Bianchi
Presentazione del libro "fuochi sulla città" di Luca Pangrazio

A cura del Circolo Abruzzese e Molisano Belluno


sabato 28 Novembre
17:30

Sala Bianchi
Made in Nirvana

il libro di Emanuela Cooper, martedì 19 gennaio alle 18.30 a L’Insolita Storia


martedì 19 Gennaio
18:30 - 20:00

Autori d'autunno 2019: Non perdiamoci di vista

Sabato 9 novembre alle ore 18.30 presso la Libreria Tarantola di Via Psaro 13, Federica Bosco presenterà il suo libro Non perdiamoci di vista edito da Garzanti Libri . Presenta la serata Michela Canova

Il libro:
Non perdiamoci di vista Garzanti editore
È l’ennesimo 31 dicembre, e Benedetta lo trascorre con gli amici della storica compagnia di via Gonzaga, gli stessi amici che, negli anni Ottanta, passavano i pomeriggi seduti sui motorini a fumare e a scambiarsi pettegolezzi, e che ora sono dei quarantenni alle prese con divorzi, figli ingestibili, botulino e sindrome di Peter Pan. Ma quello che, a distanza di trent’anni, accomuna ancora quei «ragazzi» è l’aspettativa di un sabato sera diverso dal solito in cui, forse, succederà qualcosa di speciale: un bacio, un incontro, una svolta. Un senso di attesa che non li ha mai abbandonati e che adesso si traduce in un messaggio sul telefonino che tarda ad arrivare. Un messaggio che potrebbe riannodare il filo di un amore che non si è mai spezzato nonostante il tempo e la distanza, che forse era quello giusto e che torna a far battere il cuore nell’era dei social, quando spunte blu, playlist e selfie hanno preso il posto di lettere struggenti, musicassette e foto sbiadite dalle lacrime. Una nostalgia del passato difficile da lasciare andare perché significherebbe rassegnarsi a un mondo complicato, competitivo e senza punti di riferimento, che niente ha a che vedere con quello scandito dai tramonti e dal suono della chitarra intorno a un falò. Fino al giorno in cui qualcosa cambia davvero. Il sabato diverso dagli altri arriva. L’inatteso accade. La vita sorprende. E allora bisogna trovare il coraggio di abbandonare la scialuppa e avventurarsi a nuoto nel mare della maturità, quella vera.

 

L’autrice:
Federica Bosco (Milano, 25 settembre 1971) è una scrittrice e sceneggiatrice italiana.
Nata nel capoluogo lombardo, si è poi trasferita a Firenze all’età di 4 anni. Dopo aver conseguito la maturità linguistica, si iscrive alla facoltà di giurisprudenza. Il suo primo libro Mi piaci da morire viene pubblicato da Newton Compton Editori nel 2005, arrivando, nel giro di due anni, a diciotto ristampe[1]. Nel 2009 è finalista, seconda classificata, al Premio Bancarella con S.O.S amore. Nel 2011 scrive Innamorata di un angelo che riscuote subito un notevole successo; scrive quindi i due seguiti Il mio angelo segreto e Un amore di angelo. Nel 2012 esce per Mondadori Pazze di me, il suo primo libro in cui il protagonista è un maschio. Il 24 gennaio 2013 esce nelle sale il film omonimo tratto dal libro, per la regia di Fausto Brizzi, di cui la Bosco è co-sceneggiatrice insieme a Marco Martani. Nel 2013 pubblica Non tutti gli uomini vengono per nuocere (Mondadori) e nello stesso anno partecipa al reality show Sweet Sardinia in onda su La5 come giudice.

 

  • ingresso libero 

sabato 9 Novembre
18:30 - 19:30

Libreria Tarantola
Autori d'Autunno 2019: Il lupo e l'equilibrista

Venerdì 15 novembre alle ore 18.30 presso la Libreria Tarantola di Via Psaro 13, Max Solinas presenterà il suo libro Il lupo e l’equilibrista  edito da Garzanti Libri . Presenta la serata Michela Canova

Il libro:
Il lupo e l’equilibrista Garzanti editore
La storia di un’amicizia singolare e senza tempo: quella tra un uomo desideroso di ritrovare sé stesso e il lupo che gli ha insegnato a guardare la realtà con occhi nuovi.
Il sole inonda di luce il crinale della montagna esaltando la sua muta bellezza. Vette per molti inaccessibili, ma non per Chris, che è cresciuto scalando quelle pareti rocciose di cui conosce ogni angolo, ogni singola increspatura. Per lui la montagna è sinonimo di un equilibrio che nasce dall’accordo perfetto tra sé stesso e ciò che lo circonda. Un equilibrio che, da tempo, sente di aver perduto. Da quando sono venuti meno i suoi punti di riferimento e ha accettato un lavoro che lo costringe a tradire la sua vera natura. Eppure, qualcosa sta per cambiare. Perché Francesca, sua compagna da sempre, ha in serbo una sorpresa per lui: un lupo grigio che ha conosciuto la meschinità dell’uomo e deve ritrovare una dimensione di vita più autentica, proprio come Chris. Non appena incrocia lo sguardo del re dei boschi, nel recinto dietro casa, Chris si perde negli occhi color ambra dell’animale e si rende conto che Francesca ha ragione: forse, accomunati dallo stesso destino ancor prima di conoscersi, lui e il lupo potrebbero aiutarsi a vicenda e diventare uno la salvezza dell’altro. Così, un passo dopo l’altro, Chris insegna al lupo a fidarsi di nuovo della mano che gli offre il cibo e gli accarezza, non senza timore, il dorso peloso. A sua volta, il lupo, con movenze precise che derivano dalla legge del branco, guida il suo nuovo compagno alla riscoperta del mondo naturale, dei profumi, dei suoni e dei colori che cambiano al mutare delle stagioni. Ma c’è ancora una cosa che Chris e il lupo devono fare insieme: un viaggio lungo il sentiero che porta alla montagna. Solo salendo lassù, dove tutte le sensazioni si amplificano nel silenzio, potranno finalmente toccare il cielo da esperti equilibristi.
Max Solinas, scultore noto e apprezzato, firma un esordio personalissimo nel quale si respira la sua passione per le Dolomiti, che chiama casa ed esplora in compagnia della lupa Arja, sua preziosa guida da dieci anni. Una storia schietta e sincera che ci esorta a guardare la montagna con rispetto per farne una maestra di vita, perché essa rappresenta, prima di tutto, un modo di essere e di interpretare il nostro ruolo nel mondo.

L’autore:
Max Solinas nasce a Venezia nell’ ottobre del 1963. E’ uno scultore, scrittore e alpinista. La curiosità lo porta al mondo della Scultura e dell’ Arte di Vivere, e alla Natura in tutte le sue intime sfaccettature.
Frequenta inizialmente l’atelier di un grande scultore S.F., ed in seguito si iscrive all’ Accademia delle Belle Arti. Lui si rivolge allo studio dell’essenza della figura femminile, e alla ricerca estrema ed esasperata di linee e volumi Nudi, fin ad un personale e riconoscibile stile. Ne risulta una scultura Potente in continuo dialogo con il visitatore attento, che come dice lui:” … l’arte deve comunicare e far comunicare …”.
Già autore di due libri, “In Silenzio tra gli Alberi” e “L’Ordine della Lupa”. Vive e lavora nel suo atelier a Cison di Valmarino Treviso-Italia, alla base delle montagne più belle, le Dolomiti, in mezzo alla Natura i suoi prati e boschi, da dove trae l’energia vitale e fantasiosa.
Da sei anni la sua vita si è arricchita di una preziosa compagna, la Lupa Arja.
Insieme proseguono il Grande Viaggio verso la scoperta e conoscenza della Vita Naturale.

 

  • ingresso gratuito

venerdì 15 Novembre
18:30 - 19:30

Libreria Tarantola
Autori d'Autunno 2019: Andiamo a vedere il giorno

Giovedì 21 novembre alle ore 18.30 presso la Libreria Tarantola di Via Psaro 13, Sara Rattaro presenterà il suo libro Andiamo a vedere il giorno  edito da Sperling & Kupfer .
Presenta la serata Michela Canova

 

Il libro:
“Andiamo a vedere il giorno” Sperling & Kupfer
Una figlia, una madre, un viaggio on the road. Una famiglia che sa ritrovarsi. Un gesto di perdono che vale più di mille parole. Alice è stata una figlia modello e una perfetta sorella maggiore, quella che in famiglia cercava di tenere insieme tutti i pezzi mentre il padre stava per abbandonarli, quella che per prima ha trovato il modo di comunicare con il fratellino, nato privo di udito, e di farlo sentire «normale». Ha pensato agli altri prima che a se stessa, ha seguito le regole prima che il cuore e adesso, di fronte a una passione che ha scardinato tutti i suoi schemi e le sue certezze, si ritrova a mentire, tradire, fuggire. Ma sua madre, Sandra, non ha alcuna intenzione di lasciarla sola. Su quel volo per Parigi c’è anche lei, e insieme iniziano un viaggio che è un guardarsi negli occhi e affrontare tutti i non detti, a partire da quel vuoto che ha rischiato di inghiottire la loro famiglia tanti anni prima. Alice si illude che, ritrovando la persona che si era insinuata nelle crepe della loro fragilità, possa dare una risposta a tutti i perché che si porta dentro, magari capire ciò che sta accadendo a lei ora, vendicare il passato e punire se stessa. Le occorreranno chilometri e scoperte inattese, tuttavia, per comprendere che non è da quella ricerca che può trovare conforto. Perché una sola è la verità: la perfezione non esiste, solo l’amore conta, solo l’amore resta. E la sua famiglia, così complicata, così imperfetta, saprà dimostrarle ancora una volta il suo senso più profondo: essere presente, sempre e a ogni costo. Per continuare insieme il cammino, qualunque sia la destinazione.

L’autrice:
Sara Rattaro (Genova, 9 giugno 1975) è una scrittrice italiana.
Si laurea in biologia nel 1999 e successivamente in scienze della comunicazione nel 2009. Il suo primo romanzo dal titolo Sulla sedia sbagliata viene pubblicato nel 2010 da Morellini editore. Nel 2012 Un uso qualunque di te viene pubblicato da Giunti e in poche settimane scala le classifiche dei libri più venduti. Il romanzo Non volare via ha vinto il Premio città di Rieti 2014. Niente è come te ha vinto il Premio Bancarella 2015. Nel 2015 è stata nominata ambasciatrice EXPO.[4] Nel dicembre 2015 il suo primo romanzo, Sulla sedia sbagliata, ha vinto il premio Speciale “Fortunato Seminara” al Rhegium Julii. A marzo 2016 viene pubblicato Splendi più che puoi, un romanzo sulla violenza di genere basato su una storia vera che il 16 luglio 2016 si aggiudica il Premio Rapallo Carige per la donna scrittrice.Nel Marzo 2017 pubblica con l’editore Sperling e Kupfer L’amore addosso e con Mondadori a ottobre dello stesso anno esce il suo primo romanzo per ragazzi Il cacciatore di sogni, la storia di Albert Bruce Sabin vista con gli occhi di un adolescente. Nell’estate 2017 Splendi più che puoi riceve il premio Fenice Europa nella sezione “Claudia Malizia”.

  • ingresso gratuito 

giovedì 21 Novembre
18:30 - 19:30

Libreria Tarantola